Lupus

Da UZ wiki.

“Uccidiamo il Sindaco”Oscar Wilde


Lupus (detto anche "Lupi") è un gioco di ruolo molto popolare alla SNS. Le regole seguenti si riferiscono ad una vecchia versione del gioco. Dal 2010 si è diffusa in Normale la variante Lupus in tempo reale.

Regole e commenti al gioco di "Lupi" by fvenez

Lupi, meglio conosciuto come "mafia" (mi dicono, perché io non l'avevo mai sentito) è un gioco di società "role-playing-like" per una decina di giocatori o più, una partita dura circa mezz'ora.

Tutto quello che occorre è un mazzo di carte e numerosi amici. La partita si svolge in un villaggio medioevale in cui un branco di lupi mannari semina il panico tra la popolazione; i giocatori sono divisi in due fazioni, i Lupi e i Popolani, e una fazione vince (tutta quanta, anche gli eventuali morti) se muoiono tutti i membri della fazione opposta. Come si gioca

Prima di iniziare il gioco si sceglie un Master. Il Master assegna ad un giocatore la carica di Sindaco, poi seleziona alcune carte in numero pari a quello dei giocatori di modo che una carta rappresenti la Veggente, una carta rappresenti la Strega, una carta rappresenti il Cacciatore, alcune carte in numero inferiore ad un terzo dei partecipanti rappresentino i Lupi, e le altre rappresentino dei Comuni Popolani.

Il Master distribuisce ai giocatori le carte che assegnano i ruoli, guardandole in modo da sapere cosa è ogni giocatore, quindi comincia il gioco che si svolge alternando fasi notturne e fasi diurne (si comincia con una notte). La fase notturna: Il Master annuncia che è arrivata la notte e tutti i giocatori chiudono gli occhi.

  • Il Master annuncia che i Lupi sono in azione, questi aprono gli occhi riconoscendosi tra loro e, in silenzio, indicano di comune accordo una persona da ammazzare (l'accordo deve essere unanime, se non riescono ad accordarsi in un tempo ragionevole il Master passa alla fase successiva).
  • Il Master quindi annuncia che i Lupi hanno colpito e devono chiudere gli occhi, e permette alla Veggente di aprirli; la Veggente indica una persona (sempre tutto in silenzio!) e il Master le rivela (mimandolo, o mostrando la carta corrispondente) che personaggio è.
  • Infine il Master mette a dormire la Veggente e chiama la Strega, le mostra chi è stato ucciso dai Lupi (anche la Strega stessa) e le chiede se e come intende usare le sue pozioni. La Strega dispone di due pozioni per tutta la durata della partita: una pozione di vita e una di morte; la pozione di vita permette alla Strega di salvare una persona uccisa dai Lupi (anche se stessa) e la pozione di morte le permette di uccidere una persona.

La fase diurna

Terminata la fase della Strega si fa giorno e tutti i giocatori riaprono gli occhi, mentre il Master rivela chi è morto durante la notte e ne scopre le carte; poi i giocatori commentano l'accaduto e quando vuole (entro un tempo ragionevole a discrezione del Master) il Sindaco indice una votazione per mettere al rogo qualcuno.

Il voto è simultaneo (questo può essere ottenuto chiedendo che i giocatori, ad un unico segnale del Master, indichino chi deve essere bruciato), quello del Sindaco vale 1.5 e in caso di parità si esegue un ballottaggio. Dal momento in cui è eseguita la votazione non è più permesso parlare o commentare. Dopo aver rivelato la carta di chi è stato bruciato si esegue un'altra fase notturna, e così via.

Se il personaggio del Cacciatore viene ucciso in qualunque modo, DEVE scegliere un altro personaggio (non è permesso consultarsi o commentare) che muore e la cui carta viene rivelata. Se il Sindaco viene ucciso, prima di morire decide chi sarà il prossimo Sindaco.

Il Master deve garantire lo svolgimento corretto del gioco, durante la notte deve ripetere sempre le stesse frasi di modo che non si capisca se la Strega ha già usato le sue pozioni, dovrebbe sorvegliare che nessun giocatore apra gli occhi quando è vietato (comportamento altamente scorretto) e potrebbe mettere della musica di sottofondo in modo che involontari fruscii provocati dai giocatori durante la notte non possano dare indicazioni.

Se i giocatori sono tanti si possono introdurre altri personaggi (con carta corrispondente):

  • Cupido: Se si usa Cupido all'inizio del gioco (dopo l'eventuale Ladro) il Master sveglia Cupido e questi seleziona due persone che per il resto della partita saranno "Innamorati", poi rimette a dormire Cupido e comunica agli Innamorati di esserlo; da quel punto in poi Cupido è un Comune Popolano [mia osservazione/possibile variante: forse in questo caso il Master dovrebbe ritirare la carta di Cupido e dargli una carta da Comune Popolano]. Se in un qualunque momento e per qualunque motivo un Innamorato muore, anche l'altro decede di crepacuore e la sua carta viene rivelata; un Innamorato non può mai votare contro la sua dolce metà, nè di notte da Lupo nè di giorno da Popolano [mia osservazione/possibile variante: questa regola potrebbe essere eliminata]. Se gli Innamorati appartengono alla stessa fazione vincono con quella, se sono un Lupo e un Popolano vincono solo rimanendo gli ultimi due superstiti.
  • Il Ladro: Se si usa il Ladro il Master aggiunge alle carte iniziali un Lupo ed un Comune Popolano in più. Dopo aver distibuito le carte il Master mette da parte le due avanzate e, se tra queste NON vi è il Ladro, chi ha la carta del Ladro le guarda e sceglie se tenere la carta del Ladro ed essere un Comune Popolano [mia osservazione/possibile variante: forse in questo caso il Master dovrebbe ritirare la carta del Ladro e dargli una carta da Comune Popolano] o diventare una delle due carte messe da parte, con l'unica eccezione che se queste carte sono entrambe dei Lupi il Ladro DEVE diventare un Lupo.

Sviluppi successivi

Quelle che avete letto erano le mie impressioni poco dopo aver giocato per la prima volta. Dopo parecchie partite devo dire che il mio gradimento del gioco è diminuito notevolmente ed abbiamo dovuto modificare un po' le regole per rendere più interessanti le partite. La prima modifica fatta è stata di rendere più facili i bluff non rivelando l'identità dei giocatori defunti; la vita infatti era troppo semplice per i cittadini che tendevano a vincere moltissime partite, mentre aumentare la quantità dei lupi non migliorava le cose ma rendeva solo più instabile il gioco decidendo le sorti di tutta la partita tra la prima notte ed il primo giorno. Dopo questa modifica, abbiamo mandato definitivamente in pensione Cupido ed il Ladro ed abbiamo introdotto il Tombarolo, un personaggio che, durante la notte, scopre l'identità (ora segreta) di una persona morta. Sempre per favorire i bluff, ben presto scomparsi, abbiamo introdotto anche il Diavolo, un personaggio che gioca nella fazione dei Lupi (pur non essendolo e quindi non svegliandosi insieme a loro) che durante la notte, come la Veggente, scopre l'identità di un giocatore ancora in vita.

Purtroppo non posso dire che queste regole (al momento le più in voga tra di noi) garantiscano un bel gioco. Il difetto più grande di "Lupi" è che sembra privo di strategie interessanti. Al di là di pochissimi espedienti, come scegliere il giocatore da uccidere tutti insieme e votarlo all'unanimità invece che votare tutti alla cieca, non c'è nulla che possa distinguere un giocatore bravo da uno scarso se non il carisma personale e la capacità di convincere gli altri, che in condizioni di gioco perfetto non dovrebbero contare. Nonostante i nostri tentativi di modificare le regole, mi sembra che bluffare sia ancora altamente svantaggioso, salvo rarissimi casi da cogliere al volo ed assolutamente non prevedibili; il problema di fondo è che è in generale molto difficile (specialmente tra persone che si conoscono bene) mentire senza tradirsi in qualche modo non controllabile coscientemente, come l'espressione del volto, il tono di voce, la posizione delle mani e simili. Alla fine siamo riusciti a rendere il gioco bilanciato ma non interessante, un po' come una partita a dadi, perché l'esito della prima giornata influenza il risultato finale ben più di qualunque condotta di gioco non suicida dei partecipanti; una volta imparato a evitare gli errori più gravi, non c'è null'altro da fare per un giocatore se non aspettare la fine del gioco.

In attesa di una trattazione completa, i matematici sono invitati a dimostrare la seguente, orribile, estremamente poco interessante ed ancora aperta

Congettura dei Lupi™:

<math>\frac{n(2n-2)!!}{(2n-1)!!}+\sum_{j=1}^{\lfloor\frac{n}{2}\rfloor}(-1)^j\frac{\begin{pmatrix}n\\2j\end{pmatrix}}{\prod_{i=1}^j(2n-2i+1)}(2j-3)!!=1</math>

Sembra tanto <math>\frac{(2n-1)!!}{n!}=\prod_{j=1}^{n}\left(2-\frac{1}{j}\right)</math>...