La Teoria

Da UZ wiki.

“La Teoria è un idolo davanti al quale il giocatore si tortura.”Sir Arthur Eddington

“Non farlo! È antiteorico.”Oscar Wilde

La Teoria (di un gioco), rovina e benedizione dei giocatori, è l'insieme di mosse e strategie che garantiscono la massima probabilità di vittoria nel gioco in questione. Solo in rari casi essa consiste di una completa analisi (es. il finale di Re e Torre negli scacchi), più spesso è una combinazione opportuna di studio, esperienza consolidata e intuito condivisi da una comunità di giocatori ad maiorem Scientiae gloriam. A causa di questa natura ibrida tra la dimostrazione e la conoscenza empirica la Teoria (ahimè!) non è infallibile, soprattutto se formulata prematuramente, e spesso porta all'emergere di strategie di metagioco ideate appositamente per sconfiggere il pensiero dominante.

Alcuni vedono nella Teoria un elemento negativo che porta a perdere il piacere del gioco. In effetti un gioco non suscettibile di alcuna analisi teorica é poco interessante perché, in definitiva, troppo aleatorio (quindi non coinvolgente); al contrario un gioco del quale sia nota la Teoria è "risolto" e perde interesse perché la vittoria si riconduce all'abilità nel mettere in pratica una strategia nota a tutti. Questo fenomeno fa sì che i più teorici siano sempre alla ricerca di nuovi giochi, saltando freneticamente da un gioco all'altro come la lepre ed il cappellaio attorno al tavolo, traendo diletto più dalla sfida intellettuale costituita nell'elaborare una strategia che dalla sua esecuzione ( “Man's greatest asset is an unsettled mind”Asimov).

Tourbillon

DotA

  • Medusa: Perseverance-Eye of Skadi-Linken
  • Bloodseeker: Battlefury
  • Alchimista: Battlefury
  • Ursa Warrior: Heart of Tarrasque-Lothar's Edge; nessun "orb effect" funziona
  • Warlock: Void Stone -> Perseverance -> Refresher Orb

Risiko!

  • Cercare di prendere l'Asia è un suicidio
  • Chi ha l'Australia vince

Monopoli

  • I terreni marroni sono i migliori

Forza 4

  • Il secondo giocatore perde

Bridge

  • Il secondo liscia, il terzo forza
  • Onore su onore
  • È sempre colpa del compagno

Vedi anche